Tony Esposito

Percussionista e compositore, ha rappresentato fin dai primi anni 70' un punto di riferimento per generazioni di musicisti italiani. Ha sempre ricercato nuovi suoni sperimentando l'uso di strumenti insoliti presi dall'uso quotidiano come le pentole e le padelle suonate nel suo disco di esordio, Rosso Napoletano
L'originalità del suo approccio si può ritrovare nell'invenzione di strumenti unici come il tamborder, suono onomatopeico di uno dei suoi più famosi brani: "Kalimba de Luna", brano che l'ha portato alla ribalta internazionale. 
Tra i primi a fare world music, veterano del Napolitan Power, è considerato, insieme a Pino Daniele, Tullio De Piscopo, James Senese, Joe Amoruso e Rino Zurzolo, uno dei capostipiti e punto di riferimento del nuovo sound blues - rock metropolitano ove si innestano funky-jazz e world-etnica. 
Ha collaborato con Pino Daniele, Gino Paoli, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Roberto Vecchioni, Edoardo Bennato, Alan Sorrenti, Juan Lorenzo, Francesco Guccini, Eugenio Bennato e tanti altri. 
Negli stessi anni ed in quelli a seguire Esposito ha collaborato con diversi musicisti internazionali tra i quali: Don Cherry, Paul Buckmaster, Don Moye, Gato Barbieri, Eumir Deodato, Brian Auger, Gilberto Gil, Eddie Blackwell, Billy Cobham, Moncada, Gema Quatro, Seydou Kienou, Naná Vasconcelos e molti altri ancora. 

Clicca qui per visualizzare il progetto Cromatismi

Disponibile per:

- Concerti 

- Eventi e Convention 

- Progetti speciali